Sia fatta la luce! E dopo un clic sull’iPhone s’illumina tutta la casa. Non solo lampadine e tapparelle, ma anche lavatrici, automobili e molti altri oggetti della vita quotidiana sono collegati a Internet. La cosiddetta Internet delle cose (dall’inglese Internet of Things – IoT) non sta solo cambiando il modo in cui gestiamo e viviamo la nostra casa. Nelle fabbriche, la connessione di oggetti e macchine crea il potenziale per una quarta rivoluzione industriale. La mobilità si trova al tempo stesso davanti a un cambiamento radicale. Ma che cos’è esattamente l’IoT e come influirà sulla nostra vita?

Cos’è l’Internet delle cose?

Come suggerisce il nome, è costituita da oggetti connessi a Internet e quindi in grado di comunicare tra loro. Gli oggetti includono processori, sensori e tecnologia di rete. Ora, quando si abbinano questi oggetti connessi a un sistema automatizzato, è possibile raccogliere, analizzare e utilizzare informazioni. Il sistema può imparare da un processo ed eseguire azioni automaticamente. Un ladro di automobili non dovrà meravigliarsi se si trova improvvisamente davanti il proprietario perché quest’ultimo ha ricevuto un messaggio diretto sul suo iPhone o sullo smartwatch. Tutto è connesso.

Come si sta sviluppando l’Internet delle cose?

L’IoT sta crescendo molto rapidamente a causa di diversi fattori: ovunque si ha la possibilità di collegarsi a Internet e al tempo stesso stanno fortemente diminuendo i costi di connessione. Sempre più oggetti hanno inoltre opzioni WiFi o sensori i cui costi stanno letteralmente crollando. Tutti questi oggetti non comunicano più in depositi isolati, ma sono interconnessi tra loro e creano un mondo in rete.

Come ci influenza l’Internet delle cose?

Le nuove applicazioni cambieranno radicalmente la nostra vita quotidiana, oltretutto semplificandola. Al mattino la sveglia può attivare automaticamente la macchina del caffè e quando usciamo dalla doccia troviamo già il nostro cappuccino pronto. Il frigorifero può individuare quando il latte per il caffè o altri alimenti stanno per finire e li ordina direttamente. Allo stesso modo l’auto potrebbe essere collegata direttamente al nostro calendario e mentre saliamo a bordo sapere dove abbiamo la prossima riunione con un cliente o il luogo in cui siamo invitati per cena. L’auto troverà il percorso più veloce e in caso di traffico intenso informerà il cliente o gli amici che arriveremo in ritardo. Mentre viaggia il veicolo comunica inoltre con altri oggetti e aumenta la sicurezza dei passeggeri.

Il mondo intero diventa intelligente. Il grafico in basso mostra come grazie all’Internet delle cose la connessione in rete consentirà un uso più efficiente delle risorse nelle città del futuro:

Come influisce l’IoT sulla nostra mobilità?

La mobilità e i settori a essa associati subiranno una rivoluzione a causa dell’Internet delle cose. I sensori sulle automobili misurano gli spazi di parcheggio liberi e memorizzano nel cloud le informazioni convertite in algoritmi. Chi cerca parcheggio potrà recarsi direttamente a quello più vicino, il che ridurrà notevolmente il traffico. L’Internet delle cose crea anche nuove opportunità nel campo della sicurezza. La connessione in rete permette alle automobili di riconoscere la segnaletica stradale, effettuare autonomamente una frenata di emergenza, regolare la velocità e assistere il conducente quando cambia corsia.

Inoltre, l’Internet delle cose crea nuove possibilità nel campo della logistica. I sensori nei carri merce controllano umidità, temperatura e vibrazioni, e consentono di localizzare le merci in tempo reale.

Benedizione o maledizione?

Con le numerose nuove opportunità offerte dall’Internet delle cose, dovremo affrontare anche nuove sfide. Il flusso di enormi quantità di dati pone nuove esigenze in materia di sicurezza dell’informazione e protezione dei dati personali. Le aziende dovranno quindi sviluppare strategie per memorizzare, analizzare e generare dati. I pericoli sono particolarmente evidenti nel settore della mobilità. Autoveicoli e treni completamente integrati in una rete corrono il rischio di subire attacchi da parte di hacker e sono vulnerabili agli errori di sistema. Anche se la connessione in rete farà aumentare la sicurezza nel traffico, la situazione genera nuovi potenziali pericoli. Una cosa è certa: l’Internet delle cose cambierà radicalmente il nostro modo di vivere e di lavorare. Non ha senso considerare questo sviluppo come una maledizione o una benedizione. Lo sviluppo futuro, il valore aggiunto, le opportunità e le potenzialità sono evidenti. Ed è su questo che dobbiamo concentrarci.